A Celle Ligure posizionata la piastrella con la poesia “Tè al gelsomino”

la piastrella della poesia vincitriceSabato 6 settembre alle ore 18, sul lungomare di Celle sono state aggiunte le quattro piastrelle con le poesie finaliste dell’ultima edizione del premio nazionale di poesia “Giovani senza confini“.

Alle sedici piastrelle affisse lo scorso anno, ne sono state aggiunte quattro: la prima classificata della sezione adulti, “Tè al gelsomino“, di Vera Palomo di Varazze; la prima classificata della sezione bambini/ragazzi, “La leggenda delle farfalle“, di Federico, Anna Luna, Benedetta, Marta, Jacopo, Tommaso, Alessandro, Leon della classe 3 B della scuola primaria di Celle Ligure; la menzione speciale della sezione adulti, “Una vita rubata“, di Mario Martinetti di Genova; la menzione speciale della sezione bambini/ragazzi, “Fiore“, di Riccardo Bartoccini.

Gli artisti che hanno realizzato le quattro opere d’arte, come pure le sedici posizionate lo scorso anno, sono Marcello e Andrea Mannuzza della storica e famosa bottega artigiana “Il Tondo” di Celle Ligure.

Vera Palomo legge la sua poesia
Anche a questa seconda edizione della manifestazione che è il seguito di ciò che avviene a luglio ad Alpicella e permette, altresì, di poter leggere ogni giorno dell’anno i meravigliosi versi incisi su piastrella, in questo suggestivo angolo di Liguria, sono intervenuti per il Comune di Celle Ligure il Sindaco Renato Zunino e l’Assessore alla Cultura Luigi Chierroni e per Varazze l’Assessore alla Cultura Mariangela Calcagno.

Le nuove piastrelle sono state posizionate sul muro della galleria in diretta, durante la manifestazione, presentata da Stefano Pastorino e lette dagli autori di fronte ad un folto ed interessato pubblico di amici, parenti, compagni di scuola e docenti della scuola primaria di Celle Ligure.

Vera Palomo
Il service audio-luci è stato curato da Serena e Alessandro Giusto. Madrina della manifestazione Anna Ratto, presidente dell’Associazione organizzatrice Alberto Peluffo.

www.ponentevarazzino.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *